GESTIONE FV 2.0

La redditività di un impianto fotovoltaico dipende dalla sua produzione energetica.
Il confronto periodico della produzione effettiva con quella attesa ( stimata in fase di progetto) consente un primo livello di verifica. Qualora si registri uno scostamento significativo è necessario effettuare una verifica puntuale sul rendimento dell’impianto.
La stessa verifica puntuale si rende necessaria quando il sistema di monitoraggio da remoto installato, ci segnala dei valori anomali di potenza in uscita ( soprattutto se confrontati, al netto delle opportune correzioni di inclinazione e orientamento, con impianti ubicati nella stessa area geografica).
Determinare il rendimento di un impianto fotovoltaico significa valutare secondo le prescrizioni del DM 19/02/2007 e della Guida CEI 82-25 che i parametri adimensionali del rendimento in corrente continua in uscita dal generatore fv e del rendimento in corrente alternata in uscita dall’inverter siano sempre maggiori di determinate soglie misurate in condizioni di irraggiamento stabile.
Al fine di ottenere valori significativi per i rendimenti i CC e CA è indispensabile che essi siano misurati simultaneamente. Esistono degli strumenti specializzati ( come il SOLAR 300N della HT ITALIA) che attraverso due unità indipendenti , tra loro temporalmente sincronizzate, sono in grado di gestire sia misure che registrazioni di tipo elettrico ed ambientale ( irraggiamento e temperatura)

SISTEMA DI MONITORAGGIO – Impianto fv presso Istituto Salesiano T. Gerini
Si è realizzata una linea di comunicazione RS485 con collegamento “entra -esci ” tra gli inverter . I conduttori sono stati collegati utilizzando i connettori a morsetti all’interno di ognuno dei tre inverter PowerOne ( n.1 PVI 12.5 e n. 2 PVI TRIO 27.6)(+T/R ; -T/R e GND). Su ogni inverter è stato settato un indirizzo RS485.
Si è collegata la linea rs485 al convertitore USB-RS485 e quest’ultimo ad un netbook su cui si è installato il software AURORA COMMUNICATOR.
Tale software consente:
- la lettura istantanea dei principali parametri di funzionamento di ciascun inverter
- di effettuare statistiche sui dati di produzione ( funzione ” resoconto energetico”)
- di archiviare ( con intervallo di campionamento ogni 15 minuti) i parametri di funzionamento di ogni singolo inverter ( funzione DATALOGGER)
- di ricevere i dati di cui sopra via mail ed in aggiunta gli AVVISI relativi ad avarie o malfunzionamenti sia via mail che via sms